Il recupero del Bastu – un aggregato di cantine e stalle nel cuore del centro storico, unite da un antico carruggio oggi annesso ai locali – rappresenta la chiusura dei lavori del Parco Biamonti e l’apertura a nuove attività.

Questo insieme di locali di proprietà comunale, dopo un periodo di abbandono, viene inizialmente recuperato da un gruppo di abitanti di San Biagio costituitisi in una associazione denominata “U Bastu” (fra questi vogliamo ricordare Franco Biamonti, vice-sindaco del paese, uomo di campagna, pittore, scultore e fotografo, attivo in molte associazioni). Il nuovo Bastu, richiamandosi ai “bistrot de pays” ed ereditando il patrimonio del vecchio locale, rinasce come caffè multimediale della cultura mediterranea:
luogo di aggregazione, di scambio e di inclusione per la comunità ma anche luogo di informazione per il turista;
luogo di conoscenza delle risorse produttive del territorio;
luogo interattivo di memoria, di lettura e di ascolto.

Lo sguardo di Francesco Biamonti, che ci accompagna lungo il percorso nel Parco, ci accoglie all’ingresso per raccontarci altre storie, suggerirci possibili scenari e idee da condividere e sviluppare in sinergia con il territorio.

“I Sensi della Terra" è l’esposizione permanente del – Bastu -. 

Un viaggio che vi porterà alla scoperta dell’estremo ponente ligure attraverso tutti e 5 i sensi.

In ogni sala troverete delle informazioni sul Ponente Ligure e ovviamente su San Biagio e su di uno dei suoi figli… lo scrittore Francesco Biamonti.

Pensiamo che queste curiosità possano accendere la vostra voglia di vivere un’esperienza personale, un viaggio, fatto di superfici, suoni, colori, odori, sapori e infine emozioni.

Esposizione Multimediale

Francesco Biamonti (1928-2001) è, con i suoi romanzi, il maggior interprete della “Castiglia ancora austera” dell’entroterra che contrasta la costa “massacrata”. Da qui, dal Bastu grazie a due installazioni multimediali -una proiezione e un tavolo touch interattivo – comincia un percorso che ci consegna un paese e poi un paesaggio segnati dal lavoro e dai desideri delle generazioni che ci hanno preceduto, non meno che dalle attività dell’oggi. Lo sguardo di Biamonti ci invita a cogliere nei muri sbrecciati delle case e delle chiese campestri, nei sentieri che salgono al monte Santa Croce tra muretti a secco, ovili petrosi, ulivi e vigne tenaci, i segni di una sopravvivenza resistente e di un sogno di futuro.

Luci di Ponente

Al primo piano l’esposizione fotografica di Saverio Chiappalone ci offre uno sguardo attuale sul territorio .

Spazio di incontro

Il Bastu offre ai suoi visitatori anche uno spazio di incontro, per fermarsi a parlare e discutere o per degustare i prodotti del territorio.

U Bastu è un luogo di scoperta, non solo del territorio e della sua storia ma anche degli abitanti e dei prodotti. 

prodotti-tipici

prodotti-ubastu

Calendario eventi

giugno-u-bastu

Eventi Passati:

eneti-maggio-sanbiagiolocandina-eventi-aprile2017-sanbiagio

bastumarzo2017


Il “Bastu" è la sella di legno che si mette sul dorso delle bestie da soma, qui a San Biagio è stata usata sui muli. Il nome di questi locali deriva dal nome dell’associazione di volenterosi sanbiagini che per primi negli anni ’90 hanno iniziato i lavori di recupero.  Il Bastu vuole rappresentare il lavoro l’impegno che dedichiamo al nostro paese e la volontà di non dimenticare le nostre radici.


Chiudi il menu